Come sviluppare amore per Dio

23 ottobre 1967 (I Discorsi Del Mattino, Capitolo 6)

Noi vogliamo incontrare qualcuno che ci possa parlare dell’uomo che vogliamo incontrare e ascoltando le sue parole, la nostra attenzione va in questa direzione. Anche il rivolgere il pensiero a lui, fa aumentare il desiderio di incontrarlo. Desiderate andare nel paese dove lui risiede; quando raggiungete quel paese, desiderate andare nella città in cui vive e quando sarete lì, non andrete da nessuna parte, ma andrete direttamente a casa sua.

Avere il corpo umano è un’opportunità d’oro poiché in esso si può ritornare al Padre, ma prima di tutto, è necessario sapere qualcosa del Padre. Nelle scritture si legge che alcuni santi hanno incontrato e visto il Maestro in cui la parola si è fatta carne ed ha dimorato tra noi. Lui vi parlerà della sua esperienza diretta con Dio e ascoltandolo il vostro desiderio aumenterà al punto che anche voi vorrete incontrarlo, per avere la stessa esperienza di Dio che ha il Maestro. Quindi leggendo le scritture sui Maestri che hanno avuto un’esperienza diretta di Dio, la nostra attenzione si indirizza nella stessa direzione. A cosa serve fare certi esercizi, leggere le scritture, pregare? Serve a mantenere il suo dolce ricordo nel nostro cuore. Dio è amore. La nostra anima che è della stessa essenza di Dio, è amore. L’amore conosce il legame. Noi siamo esseri consapevoli e il nostro amore dovrebbe essere dedicato ad un essere tutto consapevole. Invece è stato rivolto al corpo fisico e all’ambiente ed è chiamato attaccamento. Ritorniamo in continuazione nel mondo al quale siamo legati.

Il corpo umano è l’opportunità d’oro che abbiamo per poter spostare il nostro amore dal mondo a Dio. Kabir dice che se in tutta la vita abbiamo trascurato questo argomento, è giunta l’ora di svegliarci e di indirizzare l’attenzione dal mondo a Dio. Cosa dobbiamo fare per riuscirci? Prima di tutto leggere le scritture, nelle quali i Maestri del passato parlano di Dio. Sentiamo parlare di Dio, impariamo a conoscere Dio, grazie ai Maestri del passato che parlano attraverso i libri. Questo fa crescere in noi un forte desiderio fino a farci percepire la separazione. Nel suo dolce ricordo il cuore si colma e fa nascere il pianto.

A cosa servono tutte le azioni esteriori, la lettura delle scritture? Dovrebbero sviluppare il desiderio di vedere Dio, l’amore per Dio. Qual è il criterio per misurare l’amore per Dio? Avere sempre nel proprio cuore colui che si ama, non dimenticarlo mai. Se volete amare Dio, allora cosa dovreste fare? Dovreste ricordarlo ogni secondo della vostra vita senza dimenticarlo mai! Quando amate qualcuno, il costante ricordo di questa persona rimane spontaneamente nel vostro cuore. Desiderate amare questa persona e naturalmente, se continuate a ricordarla e a tenerla nel cuore, ne consegue l’amore.

Dunque questo è il corpo umano, nel quale verificate cosa state facendo e dove siete arrivati. È positivo ascoltare cose che riguardano Dio, leggere le scritture, o stare in compagnia di chi vi aiuta a sviluppare ulteriormente il dolce ricordo di Dio. Ma la cosa migliore, anche migliore del leggere le scritture, è frequentare qualcuno che è traboccante di amore per Dio. Attraverso la radiazione riceverete questo. Se andate da qualcuno che vende profumi, anche se non vi vende niente, riceverete profumo dalla emanazione. Se lui vi dà una fiala di essenza, allora . . . ? Il miglior modo per sviluppare il dolce ricordo di Dio è essere alla presenza di chi è traboccante di amore per Dio. Avete il corpo umano e questo è il posto dove potete ritornare al Padre. Non potete ritornare fino a quando non sviluppate il dolce ricordo di Dio. Vi ho detto che questo può essere sviluppato prima con la lettura delle scritture, con l’eseguire certi riti, ma il vero successo sarà quando (seconda) incontrerete qualcuno che è traboccante di amore e di devozione per Dio. Il riunirsi intorno ad una persona con queste qualità è chiamato Satsang. È il portavoce di Dio. Sarà in grado di aprire il vostro occhio interiore per vedere la luce di Dio. Il vero amore si prova solo quando vedete lui. Finché non lo vedete da soli, dovete frequentare colui che è la parola fattasi carne. Questo viene prima e precede Dio. Quindi il modo migliore per sviluppare amore è incontrare qualcuno che sia traboccante di amore per Dio.

I Maestri dicono che il corpo umano è il gradino più alto di tutta la creazione, in esso è possibile spostare l’amore dal mondo verso Dio. Ora bisogna verificare quanto siete sviluppati. Avete realmente amore per Dio? Se è così, Dio vi incontrerà di sicuro. Ma se nel profondo del cuore c’è amore per il mondo, che è chiamato attaccamento, allora ritornerete in continuazione, questo è tutto. Bisogna sviluppare amore per Dio. Rimane solo la domanda, ora dove siete legati? Se siete legati al corpo umano e all’ambiente, ritornerete ancora. Se il vostro amore è rivolto a Dio, dove andrete? Andrete da Dio. Non siamo in grado di amare qualcuno, ma possiamo averne il dolce ricordo e questo può essere sviluppato. Non si può provare vero amore per Dio se non lo si vede. Per vedere Dio c’è bisogno di qualcuno che può aprire il vostro occhio interiore per vedere la luce di Dio e l’orecchio interiore per sentire la voce di Dio. Il corpo umano è l’unica opportunità per fare questo, e fortunatamente lo si possiede per molti anni. Avete aderito a qualche scuola di pensiero e qualcosa avete fatto, ma quanto vi siete sviluppati? Si dice che le nuvole precedono la pioggia. Se non ci sono nuvole, non piove. Se un albero ha i fiori, si spera che dia poi i frutti, ma se non ci sono i fiori, non c’è speranza per i frutti. I fiori e le nuvole sono l’anticipazione dei frutti e della pioggia. Allo stesso modo, soffrendo per la separazione, piangendo per Dio, il cuore si riempie. Le lacrime cadono come niente. Questo è il preavviso per capire che vi state avvicinando a Dio. Dio sta venendo da voi.

Qualcuno chiese a un Santo musulmano se prima vedeva Dio e poi pregava o se Dio veniva dopo le sue preghiere. Lui disse: Prima viene Dio, poi prego. Gli chiesero anche come faceva a capire quando Dio arrivava. Lui rispose: “Quando il mio cuore si riempie, dai miei occhi incominciano a scendere le lacrime e penso che sia venuto, che mi stia trascinando dall’interno, allora prego.”

Dunque questo annuncia l’arrivo di Dio. Ora osservate la vostra vita e guardate dove siete. Siete sempre nel dolce ricordo di Dio? Dovreste sentire sofferenza per la mancanza di Dio proprio come un uomo che è stato pugnalato e sente dolore. Se non si è sviluppato questo, non siete da nessuna parte. State sprecando la vostra vita umana. Rimanete nella società alla quale appartenete, qualunque essa sia, questo non fa differenza. Siamo fatti per questo. Avete aderito alle scuole di pensiero solo per amare Dio. Se avete nel cuore amore per Dio, la lettura delle scritture, le azioni esteriori, hanno prodotto frutti. Se le avete lette tutte e le avete anche imparate a memoria ma nel cuore non avete un briciolo di amore per Dio, allora non servono a nulla; è meglio bruciarle. Dunque la cosa principale è avere amore per Dio. La regola dell’amore per Dio è il suo dolce ricordo. Non dimenticatelo mai, mentre mangiate, dormite, mentre andate o tornate. Se coltivate questa consuetudine, allora naturalmente andrete da Dio. Dunque scavate in fondo al cuore e verificate come state. L’amore cresce con la lettura delle scritture e con le cerimonie esteriori. Ma la cosa migliore è incontrare qualcuno che è traboccante di amore per Dio. Grazie alla radiazione della sua presenza, lui vi dà questo.

Vi ho fatto l’esempio di quando si va da chi vende profumi. Anche se non comprate niente, ricevete la dolce fragranza. Se vi dà una fiala di essenza, allora . . . ? E’ la stessa cosa sedendo a migliaia di miglia, dirigendo la vostra attenzione al Maestro. Kabir dice: Se il vostro Maestro vive dall’altra parte dell’oceano e voi vivete da questa parte, rivolgete la vostra attenzione a lui. Dalla radio e dalla televisione potete sentire la voce di qualcuno e vedere la sua faccia. Allo stesso modo, il Maestro è la parola che si è fatta carne e voi potete vederlo e sentirlo da migliaia di miglia. Dunque questo è il metodo, ora decidete dove siete. Ricordate sempre Dio, non lo dimenticate mai? Il vostro cuore si riempie e i vostri occhi piangono?

Questi sono gli indizi per capire di amare Dio. Un uomo che in sé possiede questo amore non è in grado di parlare. La lingua dell’amore è silenziosa e muta. Solo le lacrime agli occhi mostrano che possiede questo amore. È questo ciò che dobbiamo sviluppare nella nostra vita. Da tanti anni abbiamo questo corpo umano, la maggior parte della nostra vita è passata. Nel tempo che rimane, dovreste sbrigarvi e sviluppare questo amore il più presto possibile, così che possiate vedere in voi questa passione prioritaria per Dio, poi naturalmente non dovrete più ritornare nel mondo. Se sarete mandati, allora non sarà come un prigioniero ma come un dottore. Dunque l’argomento di oggi è molto chiaro. Bisogna sviluppare amore per Dio. Tutto quello che fate dedicatelo a lui. Il dolce ricordo di coloro che sono traboccanti di amore per Dio e la loro compagnia ci danno una spinta in questa via. La lettura delle scritture, i riti e le cerimonie esteriori, producono frutti solo quando il cuore si riempie del dolce ricordo di Dio e gli occhi cominciano a piangere. Penso che ora possiate meglio giudicare a che punto siete. Ogni giorno ricevete qualcosa. Questo dovrebbe essere tenuto nel cuore e dovreste vedere dove siete. Se possedete questo, bene. Dovreste ringraziare Dio. Se non è così, allora sbrigatevi. Pregate Dio che possa sviluppare in voi questo amore, o poter avere la compagnia di chi vi può aiutare a sviluppare il vostro amore in questo modo.

Torna su